«Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me» (Gv 14, 1-12)

 

(Domenica 14 maggio 2017, V di Pasqua)

 

14 Maggio 1887 – 14 Maggio 2017: 130 anni dalla Dedicazione della Basilica del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio.

Una Basilica che nel semplice e quotidiano servizio pastorale di accoglienza, vicinanza, accompagnamento attraverso le celebrazioni del sacramento della Riconciliazione e dell’Eucarestia testimonia quanto sia attuale per tantissime persone la parola di Gesù: “Io sono la via, la verità e la vita” di cui il suo Cuore è personificazione, sorgente, manifestazione e culmine.

Nel Cuore di Cristo è la via che ci conduce al Padre attraverso l’educazione del nostro cuore che nella sua assidua purificazione si apre sempre più alle insondabili ricchezze di cui il Padre ci rende partecipi in Cristo Gesù e ci rende trasparenza dell’amore che Dio ha messo in noi fin dal giorno del battesimo.

Per questa via rendiamo sempre più il nostro cuore un cuore di Dio e degli uomini e conseguentemente più nostro.

Nel Cuore di Cristo è la verità dell’uomo che in Lui si umanizza sempre di più partecipando della divinità di Cristo stesso, mandato dal Padre.

Nel Cuore di Cristo è la sorgente e la manifestazione della vita piena, partecipata agli uomini, dal dono della Chiesa e dei sacramenti e dall’impegno quotidiano di credenti non solo difensori della vita, ma soprattutto promotori di essa nella difesa e nell’osservanza dei diritti umani e in quella ricerca assidua della vita piena possibile solo grazie a Gesù Cristo “il vivente” e il Pane della nostra vita.

 

(don Raffaele Panno SDB)

Leggi gli altri Commenti alla Parola

Questa voce è stata pubblicata in Foglietti bianchi. Contrassegna il permalink.